Ti trovi a: EVENTI > ARCHIVIO > NO BORDERS

 NO BORDERS

Workshops e mostra di architettura

NO_BORDERS dal 19 al 28 settembre 2014

Magazzini del Sale, Dorsoduro 265, Venezia

 

Organizzatori:

Architetti Senza Frontiere Veneto Onlus

Kito Onlus

Partners:

Sale Docks

Patrocinio:

Regione Veneto

Università IUAV di Venezia

Ordine degli Architetti P, P, e C, della Provincia di Venezia

Contributo:

Docks & Docker

Alilaguna S.p.a.

FIAMM

 

Durante la 14. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia con l’evento “No-Borders”, Architetti Senza Frontiere Veneto ONLUS in collaborazione con Kito Onlus, con il patrocinio di Regione Veneto, Università IUAV di Venezia, Ordine degli Architetti P, P, e C, della Provincia di Venezia, ed il sostegno di Docks & Docker, Alilaguna S.p.a., FIAMM, si presenta come piattaforma della cooperazione internazionale sui temi dell'Architettura e della Città, ovvero dello sviluppo urbano sostenibile e dell'acquisizione di una vita dignitosa per gli abitanti di tutto il pianeta.

“No borders” attraverso un percorso ambientale e sensoriale, cerca di raccontare l’architettura della marginalità, tale quasi da poter idealmente catapultare il visitatore fra spazi, suoni, odori e colori dei luoghi lontani ed esotici ove sorgono i progetti che nella mostra trovano spazio. Altresì ne tragga spunti e riflessioni, per aprire un dibattito internazionale sul ruolo e la capacità dell’architettura di dare risposte non solo formali ma sociali.  I progetti mostrati sono il contributo della rete internazionale di Architetti Senza Frontiere, proposti in un allestimento che nella veste di un grande muro cercherà di abbattere le frontiere che ci dividono dai Paesi in Via di Sviluppo: una serie di progetti (realizzati e non) per fare un viaggio nel contributo che le nostre capacità hanno portato nel mondo. Il percorso della mostra si conclude con le riflessioni nei confronti dell’emergenza immigrazione che vede al centro il nostro Paese, frutto di tre tavole rotonde “sulle tracce dei sogni” tenutesi a Verona in primavera.

L’obiettivo della mostra è portare all’attenzione della cittadinanza, delle amministrazioni e dei colleghi architetti, l’importanza della progettazione e cooperazione nei Paesi in Via di Sviluppo.